Libri per bambini

Regali per la festa del papà

Questa sarà la seconda festa del papà, per il papà di Flower.

Un papà che quest’anno si sente per la prima volta chiamare Babù da una bimbetta che lo cerca per essere lanciata in aria, per ridere a crepapelle se le fa il solletico e per giocare con la palla.

Eppure, negli ultimi giorni (sarà l’avvicinarsi della festa del papà, chissà…) Flower sente il bisogno di ascoltare la voce del suo babbo per addormentarsi: sceglie uno dei libri posati sul suo banchetto ikea, chiede un ditino e caracolla verso la camera da letto… Ma guai se ci sono solo io con lei! No, non va bene: Flower si rialza, ri-chiede il ditino per appoggiarsi, ri-caracolla verso il salotto scandendo “ba-bùù”, preleva il padre e lo porta a letto.

Sì, questo succede anche mentre gioca l’Inter.

E allora dobbiamo tutti stenderci e stringerci nel lettone intorno a lei, così da far iniziare il nuovo rituale di lettura paterna che ha sostituito le tanto adorate canzoncine dello Zecchino d’Oro.

E il babbo, per niente abituato a leggere ad alta voce, si cala titubante in questo nuovo ruolo; facendosi carico della responsabilità che sta dietro il tono della voce e la scelta delle parole. E legge.

Queste sere abbiamo riscoperto un libro che gli avevo regalato lo scorso anno, proprio in occasione della sua prima festa del papà. Si tratta di un libro consigliatomi dalla mia preziosa amica libraia di cui mi ha colpito non solo la storia (cercavo proprio una lettura “della buonanotte”, all’epoca) ma soprattutto il colore, il tono delle pennellate, la forza e la dolcezza che riesce ad emanare.

Mi ha colpito la forza di un papà che farebbe di tutto per la figlia, anche quando sa che è davvero impossibile riuscirci. Mi ha colpito la dolcezza del pensiero, dell’essere disposto proprio a tutto in cambio di un pizzico di felicità.

Il titolo del libro in questione è “Papà, mi prendi la luna, per favore?” di Eric Carle.

Papà mi prendi la luna per favore

 

Il protagonista è un papà che, indaffarato tra i lavori di casa e la gestione di un gatto nero, corre incontro ai desideri della sua bambina arrivando a prenderle la luna, tanto desiderata. Un papà che è disposto a superare fatiche, ostacoli e paure per portare a termine la sua impresa titanica: una scala lunghissima, messa in cima ad una montagna altissima, lo porteranno fin sulla luna.

Però, arrampicarsi fino alla luna non è certo un’impresa facile. Alla fine il papà ci riesce, solo per scoprire che… la luna è troppo grande da portare a casa – ma non preoccupatevi, c’è una soluzione per tutto!

Le illustrazioni – anzi, le pennellate di Carle – sono semplici e vigorose al tempo stesso e accompagnano il papà fin sulla luna che si apre splendente e lucida nel paginone centrale.

Oltre alla fiaba, il libro può aiutare ad introdurre qualche concetto di astronomia (magari non a 18 mesi; per noi è meglio aspettare la “terza festa del papà”, magari!) come la distanza della luna dalla terra e le fasi lunari.

 

“Papà, mi prendi la luna, per favore?” di Eric Carle
La Margherita edizioni | collana: libri di Eric Carle
pp. 32 Formato: 12,5 x 18 cm – cartonato
prezzo: € 10,00 | codice ISBN: 9788865321829 

Rispondi