Io e Flower · Noi Tre

Arriverà il giorno in cui Flower mi odierà

Arriverà il giorno in cui Flower mi odierà, in cui questi 30 anni che ci dividono saranno insormontabili, pieni di differenze. Quando non conterà nulla che io sia stata una mamma giovane, perché allora sarò una cinquantenne e questo conterà.
Arriverà il giorno in cui vorrò leggere il suo diario segreto (se esisterà ancora), spiare il suo cellulare e i suoi profili social. Forse lo farò, pentendomene subito dopo. Forse quel giorno capirò mia madre.
Arriverà il giorno che si vergognerà di me e preferirà invece avere al suo fianco il padre: esempio e principe azzurro di una figlia, anche a vent’anni.
E allora questo post mi sia da promemoria. Mi serva a ricordami di questo periodo in cui ero unica e insostituibile, in cui senza mamma non si viveva. In cui ero nutrimento, conforto e amore. L’unica con cui si dorme e la prima che si vede al mattino quando ci si sveglia. Questo senso di insostituibilità che oggi, a volte, mi opprime, diventerà poi ricordo vago, perso tra le nebbie di un’adolescenza che – per definizione – è difficile. Ma è esistito. C’è stato. Me lo ricordo. Se lo ricorderà anche lei.

Forse per questo scrivo questo blog.

Poi, quel giorno, riguarderò questa foto e mi dirò che va bene così. Respirerò piano, mi calmerò e saprò che l’importante è soltanto che tu, Flower, non sarai mai sola.

collage-2016-09-07-16_41_28

Rispondi