Io e Flower

Cose inusuali che diventano normali, se fatte per i figli

Boh, ragionandoci un po’ a mente fredda a me sta cosa della maternità mi ha davvero spiazzata. Ora parlo come una MADRE. Ragiono, anche, come una madre. E, soprattutto, faccio cose che fanno le madri. Il problema, che poi un problema non è, è che queste inusuali cose che faccio, sono diventate assolutamente normali e davvero non mi causano alcuno scompenso, anzi! Credo sarebbe l’opposto a causarmene.

Già, perché ora che è quasi passato un anno e sono mamma e ho avuto modo di riflettere sulle cose inusuali che diventano normali, se fatte per i figli.

  • Parlare delle mie tette in luogo pubblico. E non sto dicendo di “far vedere le tette“, quello con l’allattamento a richiesta è necessario e comunque si vede molto di peggio. Quello che dico è proprio PARLARE DELLE TETTE usando con semi sconosciuti e in luoghi affollati frasi quali: “oddio mi scende il latte, ora mi macchio”, “vuoi la tetta? Aspetta che questo reggiseno è complicato da slacciare”, “Eh no, signora commessa, questa maglietta non va bene: non posso allattare, vede? Non mi escono le tette”, “Nooo, il reggiseno col ferretto mi fa male alle tette, non ne ha uno tipo sportivo ma col pizzo?”.
    E via dicendo.
  • Osservare con attenzione Peppa, o Masha. E una volta anche la Pimpa (ma erano le 2 di notte e Flower stava male). E non è che piazzo Flower davanti ai cartoni, a lei interessano ancora relativamente; è che proprio io VOGLIO VEDERE COME VA A FINIRE mentre penso che gli autori hanno un sacco di fantasia. O forse sono schizzofrenici.
  • Andare a dormire alle 21.30. E questo, in realtà, era il mio sogno già da anni: essere legittimata a pisciare la vita mondana/sociale per… DORMIRE! Ahhh… che bellezza! Quindi poche cene fuori, matrimoni solo alla cerimonia e all’aperitivo, nessuna serata ballereccia. Gli unici strappi alla regola? Si fanno per X-Factor, ma comunque si tratta di stare sul divano anziché nel letto. Per ora non mi pesa, e non mi interessa passare per asociale. Ma se Flower si addormenta solo con la tetta, che posso farci? Arriverà presto il momento che potrò lasciarla e lei si riuscirà ad addormentare anche coi nonni o il papà, ma per adesso non è così. Probabilmente quando il momento della separazione arriverà, andrò in coma etilico. Ma ci penseremo poi.

Rispondi