Io e Flower

Flower ha 14 mesi e, no, ancora non cammina

Ci siamo, Flower ha compiuto 14 mesi qualche giorno prima di Natale e – visto il superamento dell’anno – molte persone si sono sentite in dovere di iniziare ad imparanoiarmi.

A proposito di cosa? Beh, dell’unico argomento in grado di far emergere tutta la mia ansia: i progressi motori di Flower.

La domanda più ricorrente durante quete feste, dunque, non è stata “quando le farete un fratellino?” (posta una sola volta) bensì “cammina da sola?“.

Ad ogni “…no” risposto il livello della mia ansia è salito un po’ di più, sempre un po’ di più fino a sfociare in chiacchiere insensate del tipo “eh però capisce tutto, mica è scema!

Come se le cose potessero mai essere collegate.

Finché la mia ansia ha iniziato a prendere il sopravvento quando.la fisioterapista di mia madre (senza mai aver visto Flower) ha sentenziato che bambino che non hanno gattonato e che ancora a 14 mesi non camminano sono a rischio dislessia.

Boom!

Dopo la crisi isterica, ho deciso di rivolgermi ad una mia amica neutopsicologa, certa che lei non avrebbe mai aperto bocca per darle fiato e che si sarebbe sicuramente presa cura di Flower.

Quello che mi ha detto è stato:

– la gente dovrebbe fare il suo lavoro e basta, senza metter bocca in discipline di cui non ha piena conoscenza.

sparare a zero “diagnosi” del genere è prematuro, e inesatto. È vero che dall’anamnesi di bambini dislessici è emerso che non abbiano gattonato, ma tra le due cose non c’è una relazione scientifica.

– dire ad una mamma che ci potrebbe anche essere solo IL SENTORE di una patologia del genere (seppure non grave) equivale a mettere pesantemente in allarme una famiglia intera. Meglio essere cauti e valutare le situazioni di volta in volta e, soprattutto, AVERE TATTO.

– magari, se proprio voleva essere utile, avrebbe potuto dire qualcosa tipo “spronatela, invogliatela a muoversi” ma niente di più.

C’è poi da dire che Flower ha solo bisogno di un dito per camminare; quello che le manca è l’equilibrio.

Pare invece che sia una tipa pigra ma soprattutto abbastanza paurosa.

Una verità, questa, notata sempre dall’amica neutopsicologa di cui sopra che ha constatato un “senso di paura” di Flower molto anticipato rispetto a quello di altri bambini.

Infatti, già prima dell’anno, Flower ha iniziato ad essere attratta dalle scale e a volerle salire e scendere; ma, scendendo (tenuta per entrambe le mani) chiude gli occhi strizzandoli per la paura.

Forse queste cose sono collegate, forse Flower passa poco tempo insieme ad altri bambini e la colpa è mia che ho deciso di non mandarla al nido, forse la sua paciosità si riflette anche sulla sua voglia (e necessità) di muoversi, forse avere sempre i nonni intorno le ha facilitato (troppo) la vita…

Forse. O forse ha solo bisogno di gestire i suoi tempi e i suoi progressi come meglio crede.

5 thoughts on “Flower ha 14 mesi e, no, ancora non cammina

  1. Guarda, io ho due bambini. Il grande ha iniziato a camminare a 18 mesi e il piccolo a 7 correva.
    In compenso il grande a 1 anno parlava benissimo il piccolo invece ancora oggi ha difficoltà nel linguaggio. Dipende proprio dagli interessi del bambino e dalle priorità che lui dà nell’imparare. Relax che crescono tutti! 😉

    1. Ma infatti ognuno è diverso e io IN TEORIA lo so.. ma sentirsi sparare sentenze apporoposito dei propri figli è diverso! Ufff
      Grazie Giada 💜

  2. I miei hanno iniziato entrambi intorno ai 16 mesi, ma camminate proprio solo a 18. La prima non si muoveva proprio…neanche superstimolata! Il secondo era un po’ più curioso ma niente, non si metteva proprio d impegno! È snervante anche per la schiena dei genitori! Vai tranquilla che non c è alcuna relazione così diretta con lo sviluppo in generale! 😉

Rispondi